Martina Barba

Martina è una ragazzina simpatica e dolce. Ha un carattere forte e deciso – raccontano i genitori – e la sua grande passione è la ginnastica ritmica.

Ama ballare e ascoltare musica, le piace guardare serie tv e musical.

Alla nascita ci sono stati non pochi problemi infatti è stata ricoverata per lungo tempo in prognosi riservata e tornata a casa solo dopo due mesi. Il medico primario che era di turno alla sua nascita è stato tutta la notte ad aspirarle il liquido dal torace per far sì che riuscisse a vivere. A lui dobbiamo tutto!!!

La sua forza di volontà Martina l’ha dimostrata fin da subito perchè è riuscita a superare non pochi attacchi cardiaci. È stata rianimata infinite volte ed è un miracolo che ce l’abbia fatta.

A scuola è sempre stata accettata e mai discriminata dai compagni e dalle insegnanti. Ha avuto un bel percorso scolastico che ancora prosegue con l’istituto alberghiero di Salerno.

All’età di 10 anni ha iniziato a frequentare una  scuola di ginnastica ritmica della città di Salerno “Asd Crilena”  ed è stata da subito integrata nel gruppo e ha partecipato a numerose gare e saggi. Dopo due anni ha iniziato ad allenarsi con il team Popilia di Salerno e dunque con Special Olympics. Con lo sport ha acquisito autonomia e consapevolezza del proprio corpo e dei propri limiti diventando più sicura anche nelle vita di tutti i giorni.

Quando ha saputo della convocazione ai Giochi Mondiali di Berlino è rimasta contentissima e noi tutti non ci aspettavamo che accadesse. Speriamo che riesca a godersi ogni attimo di questa splendida avventura senza avere il timore della competizione. Siamo felicissimi di poterla accompagnare in questo percorso così grande e allo stesso tempo così emozionante per lei.

Basta una semplice donazione per aiutare i nostri atleti.

Leggi altre storie dei nostri atleti di Berlino

Gianluigi Saulle

Gianluigi spalanca gli occhi, cerca di capire se è uno scherzo, poi sorridendo dice: “È la nostra occasione!” Pugliese, ventitré anni, Gianluigi ha appena scoperto che c’è anche il suo nome, tra i...

Leonardo Vellucci

Nel passaggio che filtra in mezzo una foresta di gambe, nel gesto che apre una possibilità di gioco, nel sorridere a prescindere dal risultato, nel ricominciare sempre dopo ogni inciampo. È il ruolo...

Michela Sassone

Michela Sassone ha 33 anni, ha difficoltà relazionali dovute ad un’insufficienza placentare della mamma nell’ultimo mese di gravidanza, condizioni di salute sfociate in quella definita come...

Alessandro Gabrielli

Corre, sbuffa, dribbla, fa una rabona. Tra tocchi leziosi e gol strepitosi, con il suo estro e la sua fantasia, Alessandro Gabrielli si prepara a vivere una delle esperienze più esaltanti della sua...

Daniele Bianco

Daniele, Dede per chi gli vuol bene, è un grande uomo di 28 anni, racconta la mamma,  è dolce e allegro, talvolta scontroso, si arrabbia quando fatica a capire o ad essere compreso, ma è anche...

Davide Dalla Libera

Davide Dalla Libera, ha nel cognome una po’ del suo destino. Ha una vita che viaggia libera dai pregiudizi e dalle etichette e che anche grazie allo sport tocca i suoi momenti più alti. Capitano del...

Elisa Pucci

Elisa Pucci ha 48 anni ed ha la sindrome di Down. È una donna piena di voglia di vivere. Oltre alla passione per l’equitazione, sport per il quale gareggerà ai Giochi Mondiali Special Olympics a...

Francesca Sedani

I Giochi mondiali di Berlino sono un sogno preso al volo da Francesca Sedani. L’Atleta azzurra piemontese di Valdilana nel volley unificato ai Giochi Mondiali Special Olympics in Germania, ma questo...

Giorgia Meriano

Giorgia è una ragazza tendenzialmente timida ma, se coinvolta, riesce a fare gruppo. È determinata, si impegna molto per riuscire a raggiungere i suoi obiettivi sul lavoro e nello sport. Ama sentire...

Serena Gatta

Serena nasce a Gardone Valtrompia in un piccolo ospedale della valle in provincia di Brescia il 4 maggio del 1984 in una giornata grigia e piovosa. Sin da subito si evidenzia che è una meravigliosa...